• libertus65

11 - LA FORZA MOTRICE DEL MERCATO

Aggiornato il: 26 ago 2020

LA FORZA MOTRICE DEL MERCATO da "L'Azione Umana" di Ludwig von Mises, 1949, pag. 376 La forza motrice del processo di mercato non è data dai consumatori, né dai possessori dei mezzi di produzione - terra, beni capitali e lavoro -, ma dagli imprenditori che promuovono e speculano. Sono individui pronti a fare profitti, traendo vantaggio dalle differenze di prezzo. Di percezione più immediata e più lungimirante degli altri, essi si guardano attorno cercando fonti di profitto. Comprano dove e quando ritengono i prezzi troppo bassi, e vendono dove e quando li ritengono troppo elevati. Si accostano ai possessori dei fattori di produzione e la loro concorrenza spinge i prezzi di questi fattori al limite corrispondente alla loro previsione dei prezzi futuri dei prodotti. Si accostano ai consumatori e la loro concorrenza abbassa i prezzi dei beni di consumo al punto in cui l' intera offerta può essere venduta. La speculazione per il profitto è la forza motrice del mercato e della produzione.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

51 - L'EVOLUZIONE NON PUÒ ESSERE GIUSTA

da "La presunzione fatale - Gli errori del socialismo", di Friedrich von Hayek, 1988, pag.128-131 Non c'è nessuna parola a portata di mano, in inglese o in tedesco, che caratterizzi precisamente un or

46 - LA MERAVIGLIA DELL'ORDINE DI MERCATO

da "La presunzione fatale - Gli errori del socialismo", di Friedrich von Hayek, 1988, pag. 146-147 Alcune persone sono così turbate da certi effetti dell'ordine di mercato che sottovalutano quanto sia